Pensionati defraudati di due miliardi e mezzo. Evasione fiscale ignorata dal governo giallo verde nella finanziaria 2019.

La moneta elettronica è lo strumento anti evasioneIVA ed anticorruzione.

Finalmente un’inchiesta della carta stampata sull’evasione fiscale. Si spera che nei talk show televisivi sia al più presto argomento dei dibattiti. Questo non tanto per rimuovere il programma governativo che ignora l’evasione fiscale, ma per informare i cittadini che presto saranno chiamati alle urne .

Ecco perché quanto affermato, con l’allusione all’avaro di Moliere fatta dal presidente Conte per i pochi euro tolti ai pensionati, risulta intriso di ipocrisia, a fronte del non considerare ladri dello Stato gli evasori.

Si deve precisare che non tutti i pensionati protestarono, non lo fecero quelli iscritti ai sindacati perché questi sostenevano il governo Renzi.

Tuttavia il Sig. Presidente del Consiglio, come grande avvocato, potrebbe documentarsi che i pensionati quando sono stati colpiti per i mancati adeguamenti istat si sono sempre rivolti all’autorità giudiziaria e questa ha rivolto quesiti alla Corte Costituzionale in passato e lo farà ancora in futuro perché i pochi euro mancanti alla fine del mese non ci consentono di fare la spesa quotidiana. Capito mi hai?

Pensionati italiani se siamo veramente rimasti indignati per il bloccablocco triennale all’aumento della indicizzazione istat del governo Conte fa­cciamo come gli spagnoli, scendiamo in piazza prima di ricorrere all’autorità giudiziaria.

Autore: wp_1401834

Notizie biografiche sulla pagina del sito

3 pensieri riguardo “Pensionati defraudati di due miliardi e mezzo. Evasione fiscale ignorata dal governo giallo verde nella finanziaria 2019.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *