Spreco zero

La giornata del 5 febbraio 2021 ricorda lo spreco alimentare che seguo con estremo interesse da quando il prof. Andrea Segre si interessò alla soluzione del problema. Oggi grazie a questa iniziativa prodotti alimentari in scadenza anziché finire nelle immondizie forniscono alimentazione ai sempre più numerosi italiani che ricorrono alle associazioni caritatevoli per sopravvivere.

Spreco zero è il sito che intendo condividere perché ricordo quale discendente da famiglia contadina a contratto di mezzadria in base al quale se erano allevati dei maiali destinati alla vendita con il ricavato al 50% uno di questi era riservato per essere macellato per alimentare la famiglia contadina del periodo fascista i cui componenti erano mediamente non meno di venti persone Proviamo a fare un calcolo es kg. 100 : 20 = 5 kg di carne magra e grassa per un anno a ciascun componente la famiglia.

Da qui il detto del maiale non si butta via niente.

Prendo l’occasione per focalizzare l’utilizzo della plastica senza spreco con conseguenze irreversibili come le isole numerose ed estese isole di plastica. Per meglio comprendere la situazione attuale e farsi consapevoli che occorre in ogni modo arrestare questo’ accumulo di rifiuti plastici.

Massima importanza è o meglio sarà l’atteggiamento di ognuno di noi nella scelta degli acquisti quotidiani a cominciare dagli acquisti di noi consumatori.

Contenitori in alluminio riciclabili

Tuttavia anche la politica in questa situazione potrebbe fare un’azione determinante, nel senso di poter a cominciare con l’IVA a privilegiare gli asporti alla spina ovvero senza imballaggi, oggi limitati a negozi di nicchia.

E mia idea di formare un gruppo su Facebook per sensibilizzare la O. P. e di conseguenza la politica alle soluzioni per ridurre la plastica.

Si invitano le persone ad iscriversi al gruppo free plastic senza plastica su Facebook

LEGGERE PER NON DIMENTICARE LA MEMORIA

GIORNATA DELLA MEMORIA: OLOCAUSTO DEGLI EBREI E NON SOLO

  • [Sulla deportazione degli ebrei nei campi di concentramento] Tutti lo sapevano, da quattro o cinque anni. Tutti lo sapevano. Lo sapevamo noi! Io e mia moglie l’abbiamo visto a Belgrado, abbiamo cominciato a vederlo a Belgrado. Nel 1941.
    (Giorgio Perlasca)
  • Devo dire che l’esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. […] C’è Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.
    (Primo Levi)
  • Sarà bene ricordare a chi non sa, ed a chi preferisce dimenticare, che l’olocausto si è esteso anche all’Italia, benché la guerra volgesse ormai alla fine, e benché la massima parte del popolo italiano si sia mostrata immune al veleno razzista.
    (Primo Levi)
  • La memoria è necessaria, dobbiamo ricordare perché le cose che si dimenticano possono ritornare: è il testamento che ci ha lasciato Primo Levi.
    Mario Rigoni Stern
  • A noi giovani costa doppia fatica mantenere le nostre opinioni in un tempo in cui ogni idealismo è annientato e distrutto, in cui gli uomini si mostrano dal loro lato peggiore, in cui si dubita della verità, della giustizia e di Dio.
    Anna Frank
  • La Shoah non è stata mica un incidente di percorso del fascismo. Ha i suoi prodromi nelle leggi razziali del ’38, che a loro volta affondano le radici nella marcia su Roma del ’22. È qui che comincia la tragedia. Un consenso fondato in gran parte sulla coercizione.
    Andrea Riccardi
  • L’indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l’apatia morale di chi si volta dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l’indifferenza.
    Liliana Segre
  • Dopo Auschwitz non è più possibile la poesia.
    Theodor Adorno
  • Pochi anni infatti ci separano dal più orribile crimine di massa che la storia moderna debba registrare: un crimine commesso non da una banda di fanatici, ma con freddo calcolo dal governo di una nazione potente. Il destino dei sopravvissuti alle persecuzioni tedesche testimonia fino a che punto sia decaduta la coscienza morale dell’umanità.Albert Einstein
  1. La memoria serve per non dimenticare e perché non si ripetino gli orrori.
  2. Mi iscrivo di nuovo anpi al gruppo universitario unisi fratelli rosselli .
  3. Non posso dimenticare gli oltre quattrocento commenti in lingua inglese.
  • (Sorry for no or late my response )

Il PCI italiano compie 100 anni

Partito Comunista, a Livorno si celebrano 100 anni dalla nascita
Nel 1921 a Livorno Bordiga, Gramsci e Terracini, uscendo dal PSI, fondarono il Pci

L’indebolimento del PSI e la nascita del PC accentuarono il timore di una rivoluzione, favorendo di fatto l’ascesa fascista al potere.

Non stò a commentare gli aspetti positivi negativi nella politica economico sociale italiana del PCI in questi 100 anni.

Giornata mondiale dell’infanzia e adolescenza

Tilly con il suo sapere derivato dagli studi a scuola salva 100 persone dallo tsunami

Questo mi piace ricordare nella giornata mondiale destinata alla infanzia ed adolescenza da parte di save the children perché grazie ai suoi volontari sul posto furono dati i primi soccorsi e le notizie al mondo.

“…..omissis Il successo scolastico dei ragazzi stranieri dipende molto dall’apprendimento dell’italiano per studiare. I ragazzi stranieri hanno una dispersione scolastica maggiore di quella dei coetanei italiani, hanno tassi di ripetenza più alti, più bassi livelli di apprendimento, voti in media meno elevati, un diffuso ritardo scolastico dovuto prevalentemente ad un primo inserimento in classi inferiori rispetto a quella corrispondente all’età dell’alunno proprio a causa delle difficoltà linguistiche.omissis…….” Questo si legge nello studio Istat – IDENTITÀ E PERCORSI DI INTEGRAZIONE DELLE SECONDE GENERAZIONI IN ITALIA

La pandemia covid-19 mi ha impedito di organizzare un dopo scuola per bambini apparenti ad altre etnie linguistiche nella mia cittadina di Monteroni d’Arbia e per aiutarli ho creato un sito della grammatica italiana con delle lezioni, realizzate con cartoni gratuite, disponibili su YouTube e da me integrate con quiz. A domanda multipla e risposta singola per completare l’apprendimento e verificarne il grado.

Lo stato alla strage di 50 anni fa ci mette la pezza Mattarella.

Il fascismo dichirato caduto il 25 aprile 1945, al canto di bella ciao, spunta il 12 dicembre 1969 con una strage infame con la esplosione della bomba all’interno della banca dell’agricoltura.

Ma le indagini portate davanti ai giudici sono portate avanti da persone dello Stato, con radici fasciste, consentendo di depistare una verità per 50 anni.

Oggi spetterà al presidente della Repubblica, il solito Mattarella, mettere una pezza a questa ennesima situazione tutta italiana ove la giustizia giusta non riesce a punire i colpevoli.

Giornata internazionale disabilita’ 19/12/03

Ls giornata della disabilità fu istituita nel 1982 dall’Onu. In Italia 1.300.000 attendono di essere chiamati per nome per avere quello che loro spetta

Diversamente abile

Ieri in Italia col presidente della Repubblica.

Ieri col Papa

Ieri in facebook

\

Giornata mondiale 2019 contro aids. Oggi domenica 1. dicembre

Giornata mondiale 2019 contro aids

È molto importante conoscere l’hiv aids che ha portato alla morte molte persone nel mondo

Oggi i farmaci hanno ridotto i decessi ma le persone infettate continuano a vivere se prendono i farmaci antivirali.

Per aver avuto lo herpes zoster ho dovuto somministrarmi un antivirale dal cui “bugiardino” appresi che era indicato per curare l’aids. Io con una terapia di una settimana ne uscii mentre per l’aids doveva essere preso per tutta la vita.

La gionata mondiale contro l’aids deve ricordare specie ai giovani “meglio prevenire che curare” e se del caso “andare in tempo” ai centri per diagnosi.

Giornata contro la violenza maschile 25 novembre 2019.

Le donne in piazza contro le violenze maschili. Al grido Nonunadimeno
Anche se sono incomprensibili le violenze contro le compagne dei maschi. Le uccisioni, di cui i media ci informano tutti i giorni, sono ormai incontenibili.
Perché non intraprendere una educazione scolastica fin dalle medie sia inferiori sia superiori?
Poi l’invito alle donne a segnalare alle autorità di polizia qualsiasi minaccia di violenza da parte del compagno, per interventi tempestivi, allo scopo di prevenire che alle minacce possano seguire azioni delittuose.

Terremoto centro Italia tre anni dopo il 24 agosto 2016.

Tre anni dopo il terremoto, alla messa di commemorazione delle vittime ad Amatrice, il vescovo di Rieti afferma: Chiediamo perdono per tutti coloro i quali hanno fatto promesse e mai mantenute. Questo a fronte della situazione con una ricostruzione ferma al 5% e di nessuna iniziativa a favore della ricostruzione con creazione di posti di lavoro nel medio e lungo periodo.