Governi per la decisione di non decidere

Ora il goveno italiano ha raggiunto il limite per la mancata decisione a livello politico, affidandosi ad una sentenza esecutiva dopo i tre gradi di giudizio della magistratura . Lo descrive bene in suo articolo Antonio Polito.

Il governo si trova nella condizione di convenuto per l’azione intrapresa da Mittal per aver tolto lo scudo penale, anche se, essendo la responsabilità personale e non pregressa. Probabilmente è ritenuta utile se per il risanamento si vanno a rimuovere di fatto situazioni pregresse e richieste da essere messe a norma dalla magistratura. Riferimento chiaro al forno numero due.

Rimane il fatto di dover concordare con Polito riguardo alla politica di voler rimandare le decisioni alla Magistratura. La ex Ilva è già giunta al capolinea se si spengono gli altiforni. Non vi è altra alternativa per eliminare la chiusura di venire incontro alle condizioni della Mittal con la quale a torto o a ragione esiste un contratto che non può essere variato solo dalla parte governativa. La decisione di non decidere si ha sia per utilizzare il capo del governo come avvocato, come già detto da convenuto, o per incaricare l’avvocato a capo del governo per seguire l’azione presentata al tribunale di Milano dai commissari tuttora in carica.

Conte al capezzale della seconda repubblica affogata ed avvelenata nella corruzione per 30 anni


Mose che divide le tangenti anziché le acque. A Venezia grande  inquinamento del sale che dura anni   per l’acqua più alta o pari a quella del 1966. Per 30 anni è stato studiato un sistema di chiuse che però non è mai stato portato a termine, mentre la magistratura ha iniziato a trovare e denunciare per corruzione diverse persone. Tuttavia nonostante l’altezza raggiunta nel 1966 le chiuse in costruzione funzionano un volta ultimate ed alzate per l’acqua alta non più di 110 cm.

Proprio oggi prima delle ore 7 il tg 24 riporta la notizia di circa 50.000 decessi prematuri dovuti all’inquinamento con un costo di 20 mila miliardi in Italia ogni anno. Mi è impossibile riportarne il link, in sua vece altra cronaca stesso argomento.
La soluzione ai problemi dell’inquinamento non può essere lasciata solo alla legge generale ed astratta perché le soluzioni ai problemi dell’inquinamento sono diverse e particolari, plastica, aria con CO2 e P10, P5, P2 ed altro, acqua a Venezia, ecc.

Ritornando  ai rimedi per il risanamento ambientale per la ex Ilva il buon senso avrebbe dovuto suggerire che il milione di affitto pagato da ArcelorMittal sarebbe  dovuto servire a iniziare il modello di risanamento che poi la ditta avrebbe dovuto nello specifico applicare per contratto.

Tuttavia preoccupa sul tema del clima la Francia e la Cina sottoscrivono di non rescindere dagli accordi del 2015 sul clima mentre si ritira Trump per gli USA.

Onestà scambiata con corruzione dal m5s ora al governo.

L’Autorità anticorruzione nella persona di Cantone, lascia l’incarico. Evidentemente è in contrasto con la legge sblocca cantieri che fa a meno delle norme anticorruzione.

Onestà, onestà, onestà il grido del m5s al partito allora al governo e non solo il no all’opera ferrovia TAV.

Dante nella sua opera, la Divina commedia, per i peccatori relegati all’inferno adotta per la punizione il contrappasso. Gli ipocriti indossano una cappa di piombo verniciata d’oro, tanto da toccare con mano come i governanti del m5s si muovano lentamente sollecitati da Salvini della Lega assieme al quale sono al goveno.

Mafia ed altro: Strage di Paolo Borsellino e la scorta.

Certamente l’altro stava dentro la sua borsa dalla quale sparì la sua agenda rossa nella quale annotava tutto quello che poi avrebbe portato come indagini ai processi. Inoltre la sua audizione davanti alla commissione parlamentare antimafia fu secretata: “ Scorta e auto della polizia blindata al mattino e ritorno a casa alla sera con l’auto propria”

Il muro di Berlino era crollato il 9 novembre 1989 con un forte apporto della glasnost di Gorbaciov

in Italia, niente trasparenza quali i politici da salvaguardare? Perché

si ricorre al segreto di stato?

Sono passati nove anni dall’uccisione del ex generale dei carabinieri Carlo Alberto dalla Chiesa nominato prefetto per combattere la mafia in Sicilia, ma senza i mezzi e gli uomini con i quali aveva sconfitto le brigate rosse. Perché dal lato politico non sono state prese misure analoghe a quelle che portarono alla sconfitta delle brigate rosse? Sono passati cinquantasei giorni dall’assassinio del giudice Giovanni Falcone.

Come si spiega la carriera di Arnaldo La Barbera fino ai più alti gradi della polizia di stato?

Come era implicato Giovanni Aiello con personaggi mafiosi come uomo dello stato?

Depistaggi e false accuse: intervista alla figlia di Paolo Borsellino

Rivoluzione francese, Parigi presa della Bastiglia 1789 14 luglio.

Non sono riuscito a trovare in internet un giornale che abbia ricordato che 230 anni orsono il 14 luglio fu presa la Bastiglia. Forse perché i rapporti con i cugini francesi non sono mai stati così tesi

In Italia a Firenze in Borgo Onnisanti il consolato francese e l’istituto francese festeggiano il 14 luglio.

In occasione della parata i gilet gialli hanno fischiato il presidente Macron

Strage a Brescia 45 anni fa

Strage a Brescia: 45 anni fa, in piazza della Loggia una bomba fa strage con otto morti e cento feriti fra persone che partecipavano ad uno sciopero generale. A distanza di tempo non è stata fatta chiarezza su quelle definite stragi di stato perché legate alla partecipazione dei servizi segreti deviati dello Stato stesso.

Mafia strage di Capaci 1992 23 maggio.

Mafia strage di Capaci del 23 maggio 1992

Non Solo mafia nell’attentato. Questa ipotesi può assumere attendibilità se si collega alla sparizione dell’agenda rossa del giudice Borsellino.

Polemiche e defezioni a Palermo

La sorella di Falcone no a polemiche

Corruzione grande male italiano: Soluzione Moneta Elettronica

Oggi intervento della magistratura per corruzione politici alla regione Lombardia.

Ieri la regione Marche per aggiustamento concorsi con le stesse modalità che mi avevano danneggiato già 50 anni or sono. Nel 1970 alla università di Pisa, ove avevo l’anno prima conseguito la mia laurea in economia e commercio, partercipai alle selezioni per un corso che aveva lo scopo di abilitare a gestire i primi elaboratori che di lì a poco sarebbero stati installati presso le anagrafe comunali. Alle selezioni vi erano due programmi Fortram ed Assembly da conoscere e da eseguire con l’elaboratore IBM 360, il fratello di quello che l’ anno prima aveva fatto i calcoli per permettere agli uomini della Nasa di allunare e tornare sulla terra. Solo ai candidati che avrebbero dovuto essere selezionati erano state distribuite le dispense in inglese del linguaggio macchina/assembly.

La vicenda del senatore Siri, sottosegretario ai trasporti, implicato con la magistratura per aver patteggiato per bancarotta, sta facendo traballare il governo M5s e Lega.

Il nord il centro ed anche il sud con la Calabria partecipa alla corruzione politica.

Si è già suggerito di combattere la corruzione e l’evasione fiscale che riguarda il denaro e questo diverrebbe trasparente se venisse tracciato con la moneta elettronica.

Aquila terremoto 10 anni dopo.

Sono state ricordate le 309 vittime e i più di 1500 feriti del terremoto delle 3.32 del 6 aprile 2009. Allora le tv con i tg riportarono i fabbricati crollati le cui colonne portanti in cemento armato erano carenti di ferro. Si ricorda l’abitazione di una signora rimasta in piedi mentre tutte quelle attorno furono abbattute. La signora raccontava, in un’intervista in TV, come la sua costruzione fu seguita da controlli del genio civile. Quindi tutte le altre non erano costruite a norma, come invece la caserma della guardia di finanza all’Aquila ove il presidente Berlusconi fece spostare il G7 dalla Sardegna. Circa le mancanze suddette sulle costruzioni nulla si ritrova in rete a 10 anni di distanza. Le vittime reclamano questa giustizia.

Nella ricostruzione i privati si sono portati avanti, sono le costruzioni degli uffici pubblici che ancora non sono ripartite: banche, scuole ecc.

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin sono stati assassinati da 25 anni

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin sono stati assassinati da 25 anni senza avere giustizia per un delitto eseguito perché non venisse fuori una verità. Lo sconcerto è che siano passati 25 anni e non sia stata fatta giustizia. O è tutto escluso che democrazia, perché i depistaggi appurati nei vari processi hanno dimostrato che non è possibile chiudere la tragica vicenda e che gli esecutori e mandanti rimangano impuniti.