Onestà, onestà, onestà, risultata ipocrisia politica.

Chi furon li maggior tuoi?

https://www.iene.mediaset.it/video/renzi-tiziano-matteo-abusivismo-lavoro-nero-di-maio-padre-babbo-filippo-roma_266490.shtml

https://www.lettera43.it/it/video/luigi-dimaio-leiene/34185/

https://www.lasicilia.it/video/video-dalla-rete/218171/lavoratori-in-nero-il-m5s-e-il-vizietto-dei-papa-illustri-le-iene-colgono-in-fallo-anche-di-battista-senior-e-alessandro-sbotta-di-brutto-in-un-video.html

https://www.iene.mediaset.it/2018/news/colf-nero-di-battista-m5s-roberto-fico-iene_108366.shtm

h

Onestà significa osservanza di tutte le leggi e non solo, ma emanare le leggi in modo che sia difficile aggirarle ai così chiamati bonariamente furbetti ma che chiamati col loro appellativo sono dei disonesti. Ecco il richiamo ipocrita all’onestà. E’ stato accennato alla legge che Di Maio sta cercando di mettere a punto per il reddito di cittadinanza contro i cosiddetti furbetti pena sanzioni per legge penali. Per le infrazioni legislative a chi contravviene alla legge sono già previste delle sanzioni che sono ignorate.

Soluzione è la prevenzione, come per le malattie prevenire è meglio che curare, ovvero il pagamento in moneta elettronica, utilizzabile per il reddito di cittadinanza, e perché solo per questo rapporto e non estenderla a tutte le altre transazioni per controbattere l’evasione dell‘IVA, il lavoro in nero, gli appalti. Questo sarebbe il segnale che questo governo ha imboccato il cambiamento, la premessa alle promesse verso l’onestà.